Falconara si presenta: “Portiamo il nome della città in tutta Italia”

In attesa di scendere in campo contro Cagliari – sabato 30 settembre alle 19, prima stagionale tra le mura amiche del PalaBadiali – il Città di Falconara si è presentato ufficialmente a tifosi e autorità cittadine nel corso di una serata organizzata all’Eden Park Hotel. Riflettori sulle atlete impegnate nella Seria A, il massimo campionato nazionale, e sui ragazzi della C1. Non mancano le novità rispetto allo scorso anno. Già noti gli arrivi nel femminile delle brasiliane Lidu e Shai, della spagnola Rocio Sevilla e, da Bologna, di Guendalina Rossi, nel maschile si registrano il ritorno di Davide Kania (dopo un anno in serie B a Castelfidardo) e i volti nuovi di Francesco Savastano, laterale di 22 anni da Napoli, e del portoghese Andre David Silva. “Fino a qualche anno fa facevamo vanto dell’essere una squadra composta da tutti marchigiani ma poi, con i campionati diventati sempre più competitivi, ci siamo dovuti aprire – ha sottolineato il presidente Marco Bramucci – tuttavia questi ragazzi e queste ragazze che arrivano da fuori ci consentono di riscoprire Falconara. Noi la viviamo tutti i giorni, spesso ci lamentiamo di tutto e non ne vediamo potenzialità e bellezze. Con la Serie A porteremo il nome della città in tutta Italia. E tutta Italia verrà qui a giocare. Sabato ospiteremo il Cagliari, una formazione fortissima. Le ragazze faranno fronte alla assenze e daranno il massimo, ne sono certo. Il pubblico, sempre caloroso e numeroso, sarà lì a sostenerle”.

Il femminile giocherà fino a giugno: 32 gare, dal Veneto alla Calabria, attendono le Citizens. Una Serie A, la prima a girone unico nella storia di questo sport, davvero impegnativa e con un’accresciuta visibilità mediatica: proprio martedì sera, sul canale 61 del digitale terrestre, è stata mandata in onda Kick Off Milano – Città di Falconara, il cui risultato non è stato omologato per ricorso dei falconaresi circa irregolarità del campo di gioco. Il campionato di C1, invece, è il massimo regionale mentre le formazioni giovanili parteciperanno ai campionati juniores maschile e femminile. Quest’ultima arriva da anni di vittorie e soddisfazioni come la semifinale nazionale della scorsa stagione e il titolo di vicempionesse nazionali della precedente edizione. A salutare i Citizens erano presenti, oltre al vicepresidente nazionale della Figc – Divisione Calcio a 5, Andrea Farabini, anche il sindaco Goffredo Brandoni, la presidente del consiglio comunale Yasmin Al Diry, la vicesindaco Stefania Signorini e l’assessore allo Sport Clemente Rossi. “Il PalaBadiali risente dei segni del tempo ma il 2018 sarà l’anno giusto – ha annunciato Brandoni – perché siamo riusciti a mettere da parte una cifra consistente che ci permetterà di tornare ad avere una struttura bella e funzionale. Al Città di Falconara faccio i miei migliori auguri e ringrazio Bramucci, i dirigenti e gli atleti di questa realtà”.

HANNO DETTO

Massimiliano Neri, allenatore Serie A femminile: “Lottare e dare tutto sono i nostri punti di forza – dice Neri – e anche alle nuove cerco di trasmettere che il falco che abbiamo disegnato sul petto va portato con onore. Da falconarese considero il PalaBadiali un luogo speciale. Con il lavoro e i risultati spero di farlo tornare ai fasti di un tempo”.

Francesco Cesaroni, allenatore C1 maschile: “È davvero un piacere essere ancora qui dopo la scorsa stagione. I ragazzi, tra di loro molti giovani anche ’99 e 2000, hanno voglia di confermarsi e sono convinto che faremo un bel campionato anche quest’anno”.

Andrea Farabini, vicepresidente Divisione Calcio a 5: “Il Città di Falconara è una società composta da persone serie e attente, oltre che alla parte sportiva, anche alla crescita di tutto il movimento”.

Stefania Signorini, vicesindaco del Comune di Falconara: “Ho conosciuto questo sport lo scorso anno e ho subito notato un pubblico di tanti giovani appassionati. Non posso che essere vicina a questa squadra. Tra l’altro il fatto di accogliere atleti e atlete da altre realtà permette sia a noi che a loro di aprire gli orizzonti, apprendere cose nuove e crescere: una politica che condivido”.

Clemente Rossi, assessore allo Sport del Comune di Falconara: “Come anticipato dal sindaco, vogliamo che il PalaBadiali torni ai fulgori del passato. Sull’impiantistica sportiva il nostro è un impegno che continua e deve continuare. Con il PalaBadiali, lo stadio Roccheggiani, i campi da tennis e anche il vicino centro sportivo del Circolo Leopardi, senza dimenticare le altre strutture cittadine, abbiamo le carte in regola per diventare un grande centro per lo sport”.