Settimana nera per il Falconara, a Statte arriva un’altra caduta

Il tour de force del Città di Falconara – tre gare in una settimana – finisce a Taranto nel peggiore dei modi: sconfitta e Sofia Luciani espulsa per doppia ammonizione. Pesa la stanchezza dopo l’impegno infrasettimanale contro la Ternana, pesa la rosa corta, l’assenza di Pascual e pesa anche, come se non bastasse, l’ennesimo arbitraggio parecchio discutibile di questo campionato. Sviste che hanno influenzato il risultato e che avranno conseguenze nell’economia del torneo per le Citizens. Punite a freddo dal gol di Russo, le falconaresi hanno provato in tutti i modi a reagire riuscendo, al 7′, a pareggiare i conti con un bel diagonale di Sofia Luciani. Poi il nuovo vantaggio pugliese nato da una clamorosa topica arbitrale: una punizione inesistente alla squadra di casa sul vertice destro dell’area marchigiana. Schema per Mansueto che non sbaglia e 2-1 Statte. Tre minuti più tardi arbitri ancora protagonisti in negativo: il signor D’Alessandro ammonisce Luciani per un fallo praticamente inventato. Da segnalare che lo stesso arbitro D’Alessandro, sul risultato di 0-0 aveva clamorosamente risparmiato il cartellino giallo per un fallo “da ultimo uomo” su Sofia Luciani lanciata a rete. Il CdF cerca di riportarsi in pari e si sbilancia. A Luciani stoppata da Margarito segue subito il contropiede rossoblu con Mansueto ancora vincente su Brugnoni.

Nella ripresa lo Statte ricomincia la sua trama molto precisa e accorta. Pereira impegna severamente Brugnoni. L’estrema delle marchigiane si ripete su Ion e su Mansueto mentre le pugliesi continuano a spingere. Il forcing si traduce nelle due reti di Oliveira e Pereira nel giro di una manciata di secondi attorno al 12′. Sul 5-1 c’è poco da dire o da fare. Lo Statte controlla e il Falconara si fa vedere nel finale con Sevilla un paio di volte. La prima su triangolo stretto con Scaloni (mura la difesa in corner) e l’altra imbeccata da Luciani (para Margarito). Tanta pressione azzurra si traduce in un tiro libero dopo il quinto fallo. Se ne incarica Luciani che però, complice la stanchezza, si fa neutralizzare da Pordenoni (subentrata a Margarito). Come se non bastasse, sulla ripartenza, il capitano delle falconaresi commette fallo su Russo. Il che vale il secondo cartellino giallo (comminato sempre dall’arbitro D’Alessandro) e l’espulsione a 30 secondi dallo scadere. Domenica prossima, con il Pescara atteso al PalaBadiali, Luciani in tribuna e Pascual di nuovo in campo dopo aver scontato la squalifica. Ennesima icona di un campionato che si sapeva difficile e che è iniziato tutto in salita per le Citizens.

TABELLINO

Real Statte 5
Città di Falconara 1

Real Statte: Margarito, Ion, Pereira, Pegue, Mansueto, Pordenoni, Russo, Giuncato, Duco, Marangione, De Leonardis, Oliveira. All. Marzella

Falconara: Brugnoni, Costantini, Luciani, Rossi, Rocio, Scaloni, Veroni, Scatizza, Rossi, Bernotti. All. Neri

Arbitri: D’Alessandro (Bernalda) e Lapenta (Moliterno). Crono: Corsini (Taranto).

Reti: 5′ Russo (S), 7’21″pt Luciani (F), 12′ pt e 18′ 51″ pt Mansueto (S); 12′ 20″ st Oliveira (S), 12′ 26″ st Pereira (S).

Note: ammonite Luciani (F), Rossi (F), De Leonardis (S); espulsa Luciani (F) per doppia ammonizione a 19’30” st.