Il Falconara si spegne una manciata di secondi e gara 1 va al Kick Off: al PalaBadiali sarà dentro o fuori

Kick Off vs CDF gara 1 playoff

Gara 1 va al Kick Off e per il Falconara è una lezione da assimilare in fretta. Mai abbassare la guardia contro le All Blacks. Ieri al Seven Infinity di Gorgonzola è bastato un blackout di nemmeno 20’’ nel secondo tempo per permettere alle padrone di casa di dilagare in una gara che fino a quel momento le ragazze di Neri aveva giocato alla pari. Peccato perché il passivo finale di 5-2 non rispecchia quanto visto sul campo, ma non ci si deve disperare. La formula dei playoff considera, per il passaggio del turno, il risultato ma non i gol. Il Città di Falconara, per continuare a inseguire il sogno scudetto, dovrà vincere al PalaBadiali (domenica 12, ore 20) e poi ripetersi nella “bella”, di nuovo in Lombardia, prevista per mercoledì 15. Un pari o una nuova sconfitta premierebbero invece le avversarie. Gara davvero emozionante quella di ieri. Primo tempo tirato e giocato alla pari. Subito batti e ribatti: Atz colpisce il palo per le milanesi, Pascual e De Angelis impegnano Dibiase. I gol arrivano da due acuti di Vanin che sorprendono Nagy dalla distanza. In mezzo, il temporaneo pareggio di De Angelis, brava a conquistare palla in difesa e a partire in solitaria prima di battere a rete. Sotto di un gol le Citizens continuano a spingere. Al tiro al bersaglio partecipa anche Ferrara con due dei sui mancini velenosi: Kick Off salvo grazie a Dibiase e poi alla traversa. Ma l’occasione più ghiotta arriva a 8 secondi dall’intervallo. Sesto fallo e tiro libero per le ragazze di Neri. Se ne incarica Ciferni: rasoterra fuori di un soffio. La ripresa si apre con un’azione per parte: De Angelis riprende il suo duello personale con Dibiase, Vieira colpisce la traversa. La partita cambia volto nel giro di pochi secondi. Un vero e proprio blackout quando al 7’ l’arbitro fischia un fallo in attacco nell’area delle locali. Le Citizens si attardano per protestare e le avversarie ne approfittano per battere e partire nel contropiede, concluso con la rete di Guti. Frastornate, le Citizens rimediano anche il 4-1 appena 14’’ dopo: rilancio dalla sua area di Dibiase, incertezza di Nagy e palla nel sacco. Ancora Kick Off mentre il Falconara cerca di serrare i ranghi: Belli centra il palo e, nell’azione successiva, la traversa. A 5’ dal termine Neri fa entrare Luciani come quinto di movimento. Dalla Villa trova il gol che riaccende le speranze a 3’ dal termine, Nanà dà l’illusione del gol (ma è solo l’esterno della rete) e infine, a chiudere il discorso, ci pensa Vieira. Sipario su gara 1, subito la testa a domenica. “Il risultato è poco veritiero rispetto all’ottima gara disputata alla pari con avversarie molto più quotate – commenta il general manager Lorenzo Mondini – Il discorso non è chiuso perché avremo la possibilità di recuperare domenica in casa. Certo sarà difficile ma finora questo gruppo ha dimostrato il proprio valore. I playoff sono un momento meritato per tutti e ce li vogliamo godere. Non abbiamo pressioni addosso. A settembre dicevamo che l’obiettivo stagionale era di migliorarci rispetto allo scorso anno: ci siamo riusciti con il miglior piazzamento della storia di questa società e ciò è motivo di grande soddisfazione e orgoglio anche perché ci siamo arrivati superando dei momenti di difficoltà. Il tutto grazie alla serietà, all’impegno e alla dedizione che hanno sempre contraddistinto questa società. Quel che mi piacerebbe è vedere il PalaBadiali pieno di gente, domenica. Come ai tempi del glorioso passato di Falconara attraverso la pallavolo, il palas cittadino torna dopo 26 anni a ospitare una sfida scudetto. Spero sia una festa per tutti gli amanti di questo sport e per i cittadini di Falconara che meritano di avere una squadra a questi livelli. Al di là di come andrà dobbiamo ringraziare tutti gli sponsor che ci hanno sostenuti fin qui, confidando che in futuro si possa crescere ancora”.

 

TABELLINO

KICK OFF – FALCONARA 5-2 (2-1 p.t.)

Kick Off: Dibiase, Vanin, Atz, Vieira, Nona, Guti, Pesenti, Perruzza, Plevano, Sangiovanni, Belli, Brugnoni. All. Russo.

Falconara: Nagy, Pascual, Luciani, Dalla Villa, De Angelis, Nanà, Ciferni, Rocio, Ferrara, Verzulli, Antonaci. All. Neri.

Reti: 5’47” p.t. Vanin (K), 8’18” De Angelis (F), 9’16” Vanin (K); 7’33” s.t. Guti (K), 7’47” aut. Nagy (F), 17’10” Dalla Villa (F), 19’06” Vieira (K).

Note: ammonite Vieira (K), Pascual (F), Nanà (F); al 19’52’’ pt tiro libero sbagliato da Ciferni (F).