Montesilvano battuto, lo Scudetto si deciderà al PalaBadiali

Ancora vive. E in gran forma. Tanto da mettere alle corde il Montesilvano a domicilio, annullare loro il match point e rinviare tutto alla “bella” di Falconara. Sarà al PalaBadiali, dunque, che si deciderà lo Scudetto 2020/2021. Così è stato decretato dalle Citizens di super Pato Dal’maz, autrice di una tripletta da sogno. Falchette senza Nona, che scontata la squalifica tornerà per gara-3, ma con una Taty in più. La brasiliana è tornata nelle Marche dopo il lutto che ha colpito la sua famiglia con la volontà ferrea di aiutare le sue compagne e tutta una città a proseguire il sogno. Primo tempo contratto. Nei primissimi minuti si assiste al solito pressing altissimo della padrone di casa con Falconara fatica a uscire e impostare. Le Citizens crescono con il passare dei minuti. Dal’maz ha un paio di occasioni buone ma non inquadra la porta. Soprattutto al 9’ imbeccata dal servizio centrale di Pereira mentre sul fronte opposto Amparo mette ansia in contropiede con Dibiase che ripara in corner. Ripartenza che, pochi minuti dopo, è l’arma di Marta protagonista non fortunata con un diagonale di poco a lato su Sestari in uscita. Ancora la spagnola impegna il portiere avversario al 15’ con un collo al volo su azione di corner. Al 16’ si affaccia al tiro Taty ma è Dal’maz qualche secondo dopo a realizzare il gioco di prestigio che accende la sfida: la pivot passa tra Ortega e Borges e fredda Sestari. Sotto in un gol la risposta del Montesilvano è rabbiosa. Dibiase è costretta ai miracoli su Borges e su Amparo. In mezzo c’è l’opportunità per Luciani che sfiora in diagonale ma la più ghiotta occasione di raddoppiare la regala Marta che, falciata da Borges, guadagna il sesto fallo. Tiro libero Falconara: Pereira si fa ipnotizzare da Sestari a 1’35’’ dalla sirena. Il Montesilvano si rimette subito in carreggiata ad appena 30’ secondi dall’avvio della ripresa. Il sinistro di Xhaxho non perdona su tiro piazzato dal limite dell’area. Le abruzzesi mettono i brividi con Borges che centra il palo ma Dal’maz è devastante: parte di forza sulla sinistra, detta in mezzo per Luciani che le rende palla tagliando fuori Sestari: 1-2. Ancora Falconara sulle ali dell’entusiasmo. Col Montesilvano in avanti a caccia del pari Marta e Dal’maz hanno un paio di contropiedi consecutivi che Sestari sventa. Al 9’ ancora protagonista Sestari in anticipo su Luciani mentre un minuto dopo Dibiase fa il miracolo andando a deviare in corner un tiro di Belli che, sporcato, stava per spiazzarla. Al 10′ Dal’maz firma la tripletta. Belli si allunga troppo in difesa e Marta fa sua la sfera, appoggio per la compagna che riempe ancora il sacco. Il finale è un’arena. Il Montesilvano le prova tutte all’attacco con il portiere di movimento. Falconara chiude tutti gli spazi. Il fortino regge anche al 17’30’’ quando Lucileia da due passi non inquadra la porta. Taty detta i tempi del reparto e fa scorrere i minuti. Alla sirena è festa per le falconaresi per un qualcosa che ha il sapore dell’impresa. Domenica prossima, tra le mura amiche e al gran completo, c’è la possibilità reale di passare dalla Storia alla Leggenda.

TABELLINO

Montesilvano 1
Città di Falconara 3

MONTESILVANO: Sestari, D’Incecco, Amparo, Borges, Ortega, Coppari, Ciferni, Lucileia, Guidotti, Xhaxho, Belli, Esposito. All. Santangelo
CITTÀ DI FALCONARA: Dibiase, Guti, Luciani, Pereira, Dal’Maz, Taty, Rubal, Marta, Blenkus, Ferrara, Pesaresi, Marcelli. All. Neri

MARCATRICI: 16’18” p.t. Dal’Maz (F), 0’26” s.t. Xhaxho (M), 2’24” e 10’21” Dal’Maz (F).

AMMONITE: Taty (F), Xhaxho (M), Borges (M), Dal’Maz (F), Luciani (F)

NOTE: al 18’25” del p.t. Sestari (M) para un tiro libero a Pereira (F)

ARBITRI: Antonio Marino (Agropoli), Salvatore Minichini (Ercolano), Matteo Ariasi (Pescara) CRONO: Paolo Milardi (Pescara)