Falconara a ranghi ridotti, prova d’orgoglio e pari contro il Real Statte

Finisce con un inedito 1-1 la sfida contro il Real Statte al termine di una gara accesa con le Citizens molto stanche per i pochi cambi a disposizione. Il solito festival del gol (solo lo scorso anno ben 32 in 4 sfide tra campionato e playoff) non va in scena nell’anticipo della 20^ giornata. Stavolta sugli opposti fronti mancano le super bomber con il 99 sulla schiena Dal’maz e Renata entrambe squalificate, ma in compenso ci sono le rispettive ex Isa Pereira e Corin Pascual. Mister Neri recupera in extremis Dibiase e Luciani ma è senza Taty, Fifò e Janice Silva fuori con le rispettive nazionali. Della serie: ci è voluto tanto cuore e orgoglio Citizens per uscire indenne dal PalaCurtivecchi di Montemesola, tana dello Statte con una Margarito tra i pali, solito muro inespugnabile. Chiude subito su Ferrara in slalom dalla difesa, poi devia in corner un tiro insidioso di Marta e infine vola all’incrocio a togliere una deviazione di testa della sua compagna Amanda. Le rossoblu di casa si fanno vedere con Belam che impegna Dibiase con un bel diagonale. Al 14’ Luciani costringe Margarito agli straordinari con un diagonale a incrociare sul servizio in profondità di Isa Pereira. Il duello tra le due si rinnova un minuto dopo e poi è il palo a fermare Marta. Luciani, ancora lei, è incontenibile. Al 15’29’’ scende in dribbling dalla destra e mette in mezzo, Amanda in scivolata la tocca di mano e l’arbitro assegna il penalty. Marta si fa ipnotizzare dal portiere avversario. Tocca al Capitano, nell’azione successiva, a sbloccare il risultato. Il lancio dalle retrovie di Pereira è perfetto, il tiro al volo è preciso e coglie tutti di sorpresa. Lo Statte non ci sta. Preme alto e le Citizens chiudono tutti gli spazi per poi ripartire. A pochi secondi dalla sirena Praticò colpisce il palo in mischia. Nella ripresa il Real Statte parte in quarta e pressa altissimo. Ciò impedisce alle Citizens di manovrare tuttavia nessuno si fa male: la prima metà della ripresa scorre via senza conclusioni di nota. È il minuto 11 quello che rivoluziona la partita, dal possibile 2-0 Falconara al pareggio delle pugliesi. Isa Pereira e Marta riescono a trovarsi a tu per tu con Margarito che non cade, mura e rilancia. Con le avversarie sbilanciate, Violi in solitaria aggira Dibiase e deposita in rete. Sull’1-1 le ragazze di Marzella ci credono. La gara cresce per intensità e lo Statte prova in più di un’occasione ad approfittare della stanchezza delle marchigiane senza tuttavia riuscire a trovare lo spazio giusto. Belam è pericolosa con diagonale di sinistro che fa la barba al palo mentre sul fronte opposto Pereira impegna di testa Margarito. Nel finale Neri è costretto a fare a meno anche di Ferrara, fuori per crampi, mentre la squadra di casa protesta per una presunta spinta su Mansueto in area avversaria. Un pareggio che porta la formazione marchigiana a quota 49 punti con + 7 dal Pescara chiamato domani sul campo dell’Athena Sassari. Proprio le pescaresi saranno le prossime avversarie delle Citizens: appuntamento al 3 aprile in diretta su Sky. Nel frattempo il campionato osserverà un turno di riposo. Tempo per rifiatare e far tornare i rinforzi dall’estero per l’accesa sfida con le abruzzesi, preludio stellare alla Final Eight di Coppa Italia (7-10 aprile a Bisceglie).

TABELLINO

ITALCAVE REAL STATTE-CITTÀ DI FALCONARA 1-1 (0-1 p.t.)
ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Amanda, Valeria, Belam, Mansueto, Russo, Pascual, Marangione, Violi, Pedroso, De Marchi, Linzalone. All. Marzella

CITTÀ DI FALCONARA: Dibiase, Marta, Luciani, Pereira, Ferrara, Praticò, Pandolfi, Polloni. All. Neri

MARCATRICI: 16′ p.t. Luciani (F), 11’15” s.t. Violi (S)

AMMONITE: Amanda (S), Ferrara (F), Pereira (F), Belam (S)

NOTE: al 15’29” del p.t. Margarito (S) para un rigore a Marta (F)

ARBITRI: Saverio Carone (Bari), Nicola Acquafredda (Molfetta) CRONO: Sergio Federico La Forgia (Molfetta)