Falconara all’ultimo respiro, lo Statte cede ai supplementari: la Coppa Italia resta nelle Marche

Solo cuori forti. Solo il crederci fino all’ultimo. Tenacia e classe. La Coppa Italia resta a Falconara e per decretarlo sono serviti i supplementari di una partita infinita contro un Real Statte da applausi che fino a pochi secondi dalla sirena poteva fare lo scherzo più crudele per le marchigiane dopo averle riportate alla realtà dopo il doppio vantaggio iniziale. E invece no. Il gol partita arriva a 7 secondi dalla fine, ending più che mai coerente con un’intera Final Eight da infarto. Un gol di Dal’maz a punire la monumentale Margarito, portiere tarantino che sfida tutte le leggi della fisica, fa impazzire i tifosi e viene decretata Mvp della finalissima del PalaDolmen. La cronaca. Dal’maz passa subito con una puntata dopo 38 secondi di gioco e mette tutto in discesa tanto che già al 2’ il Città di Falconara potrebbe raddoppiare ma Marta è troppo generosa in area e restituisce palla a Dal’maz che davvero non se l’aspettava dopo l’assist alla compagna. Al 3’30 si fa vedere anche lo Statte con Belam che in percussione vince un rimpallo con Dibiase in uscita trova sulla sua strada capitan Luciani che risolve la questione. Ancora rossoblu al 7’30’’: dal contropiede Renatinha – Mansueto, quest’ultima sfiora in diagonale. Ma le Citizens continuano a pressare e all’8’ mettono un’altra palla nel sacco. È Janice, stavolta, precisa a trovare l’angolino dopo aver recuperato un pallone in attacco in collaborazione con Isa Pereira. Se le tarantine non capitolano lo devono principalmente al proprio portiere. Attorno al 10’ Margarito mette una pezza in tre occasioni consecutive: su Taty, servita al centro da Dal’maz scatenata sulla destra, sulla conclusione della 99 marchigiana nel successivo corner e pochi istanti dopo sul rinvio lungo di Dibiase dalla porta. Ancora l’estremo difensore rossoblu para un rigore a Dal’maz al 12’, penalty concesso tra le proteste dopo un contrasto in area tra Luciani e Violi. Al 14’15’ Belam cannoneggia la porta avversaria, Dibiase para in due tempi. Al 18’ Taty ruba palla a Valeria in attacca ma c’è sempre Margarito sulla sua strada. E dopo tanto attaccare alla fine arriva inesorabile il blitz del Real quando mancano 33 secondi alla sirena: il gol è di Belam in diagonale, l’assist di un’incontenibile Renatinha. Si va a riposo con un gol di scarto e 20 minuti tutti da giocare. L’avvio di ripresa è scoppiettante. Ritmi altissimi. Belam scalda le mani a Dibiase, Luciani non riesce ad affondare sull’invitante assist di Marta sul secondo palo. Al 4’15’’ Renata centra la traversa ed è il preludio al gol dello Statte che arriva al 6’: Amanda in ripartenza supera Taty e batte Dibiase in uscita. Tutto da rifare per le Citizens. Janice ne fa fuori tre ma non Margarito che le para un piattone al veleno. Il gioco è frammentato ma lo Statte ci crede. Renatinha ruba palla e s’invola, Taty la ferma, poi Belam sfiora l’incrocio sul corner seguente. Ancora Renatinha al 12’, Dibiase non si fa sorprendere. Trenta secondi dopo è il Falconara a rendersi pericoloso: l’asse è Janice su Marta, Margarito dice sempre no e si ripete – immensa – al 15’ con un doppio miracolo sulla solita Marta. Imbattibile. Dibiase sul fronte opposto non è da me e vola a difendere i suoi pali sul tiro insidioso di Renatinha al 19’. Si va ai supplementari e lo Statte già all’1’30’’ si rende pericoloso con Belam su punizione, para Dibiase. A un minuto dal primo parziale Valeria scalda le mani a Dibiase e poi alla traversa che scheggia sulla ribattuta. Trenta secondi dopo l’ennesimo miracolo di Margarito su Luciani in area che nella corsa si infortuna ed è costretta a lasciare il campo. L’equilibrio permane fino a 7 secondi dalla sirena che avrebbe portato tutti ai rigori. Margarito è para su Janice, su Taty e capitola solo all’assalto finale. Attacca lo Statte, Belam non arriva sul pallone a tu per tu con Dibiase e riparte l’azione delle Citizens: Janice per Dal’maz, tiro sporcato da Belam, e palla nel sacco. Applausi, applausi, applausi a Capitan Luciani che zoppicante alza la Coppa al cielo di Bisceglie, per tenerla stretta e riportarla nelle Marche.

TABELLINO

ITALCAVE REAL STATTE-CITTÀ DI FALCONARA 2-3 d.t.s. (1-2 p.t., 2-2 s.t., 2-2 p.t.s.)
ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Belam, Violi, Mansueto, Renatinha, Russo, Amanda, Pascual, Valeria, Marangione, Pedroso, Linzalone. All. Marzella

CITTÀ DI FALCONARA: Dibiase, Taty, Marta, Luciani, Dal’Maz, Pandolfi, Praticò, Sabbatini, Janice Silva, Pereira, Ferrara, Polloni. All. Neri

MARCATRICI: 0’38” p.t. Dal’Maz (F), 8’17” Janice Silva (F), 19’27” Belam (S), 6’08” s.t. Amanda (S), 4’53” s.t.s. Dal’Maz (F)

AMMONITE: Valeria (S), Belam (S), Violi (S), Renatinha (S), Janice Silva (F)

NOTE: al 12’03” del p.t. Margarito (S) para un rigore a Dal’Maz (F)

ARBITRI: Chiara Perona (Biella), Martina Piccolo (Padova), Simone Zanfino (Agropoli) CRONO: Elena Lunardi (Padova)