Categoria: news

Dal’maz segna, Dibiase para tutto: Falconara di misura sulla Lazio si conferma capolista

Migliori giocatrici in campo, i portieri. Questo la dice lunga sull’alto tasso di emozioni che Città di Falconara – Lazio, match clou di ieri pomeriggio della terza giornata di Serie A femminile, è riuscito a scatenare nell’animo di un pubblico lontano causa dpcm (porte chiuse al PalaBadiali) ma comunque numeroso in diretta streaming sulla pagina Facebook di Pmg Sport (oltre 14mila visualizzazioni). Futsal spettacolo, adrenalina a fiumi e e Citizens (in maglia Special Edition del 25esimo anniversario dalla fondazione, arancione come il colore del quartiere Stadio e dello sponsor amico Marco Ferrante dei ristoranti Orange di Falconara e Jesi) che alla fine la spuntano di misura grazie a una rete della solita Dal’maz e al portiere Dibiase che a 14 secondi dal termine para un tiro libero della specialista Vanessa. Pronti, via e sono subito ritmi altissimi con la Lazio che tenta di aggredire le padrone di casa arrivando già al 1’, con Vanessa su punizione, a impegnare severamente Dibiase. Su capovolgimento di fronte Marta vede Tirelli fuori dai pali e tenta il pallonetto ma Barca sventa di testa. Minuto numero 3, ancora Falconara: Taty sulla sinistra dribbla Tirelli ma si allarga troppo, palla in mezzo per Marta murata dalla difesa laziale. L’1-0 arriva al 4’ quando Dal’maz risolve di tacco in area il suggerimento su punizione di Taty. Tra le Citizens si fa vedere di nuovo, primi minuti di campionato dopo un lieve acciacco, capitan Luciani. Intensità alle stelle tra due squadre che si equivalgono. Nella ripresa la Lazio entra in campo con ancora più grinta. Come si diceva, portieri sugli scudi. Al 2’ Dibiase chiude a valanga l’incursione di Vanessa e Gaby. Passano appena 30 secondi e Tirelli alza sopra la traversa un piattone volante di Dal’maz imbeccata da Taty. Ancora Tirelli si oppone a Luciani lanciata in contropiede mentre Dibiase vola a deviare un paio di cannonate di Vanessa dalla distanza. Al 12’ Pereira centra la traversa. Ancora portieri: Tirelli anticipa Pato in slalom per vie centrali, Piheiro fa volare Dibiase. Lazio col quinto di movimento a 4’ dal termine. Tirelli ferma Marta, si supera anche sulla successiva conclusione di Taty e sbroglia anche l’incursione sull’asse Dal’maz-Pereira. Ultimo minuto con le laziali all’assalto. A 43 secondi dal termine Gaby manda alto il possibile pareggio. A meno 14 secondi, sesto fallo del Falconara e tiro libero per la Lazio. Va Vanessa dal dischetto. Dibiase tra i pali vola sulla sua sinistra e chiude al meglio una prestazione perfetta. Titoli di coda, sirena, gioia Citizens: punteggio pieno e testa della classifica confermata. “Squadra fantastica – esulta Dibiase al termine – con l’unico rammarico di quel gol in più che ci poteva far stare più tranquille. Abbiamo lavorato alla grande in settimana con il mister e oggi abbiamo fatto quello che lui ci ha chiesto. Stiamo lavorando bene e dobbiamo continuare così. La sfida finale con Vanessa? In passato mi ha segnato da tiro libero ma stavolta mi sono detta che sarei riuscita fermarla. Soprattutto a 14 secondi dalla fine”.

Tabellino

Città di Falconara 1
Lazio 0

CITTÀ DI FALCONARA: Dibiase, Taty, Marta, Pereira, Dal’maz, Rubal, Luciani, Nona, Giuliani, Giacobbe, Ferrara, Marcelli. All. Neri.

LAZIO: Tirelli, Barca, Taninha, Pinheiro, Vanessa, Beita, Benvenuto, Fernandes Balardin, Gaby, D’Angelo, Grieco, Scarcella. All. Chilelli.

Rete: 4′ pt Dal’maz (F).

NOTE: ammonite Vanessa (L), Taninha (L). 15’40” s.t. ammonito Massimiliano Neri (F) dalla panchina.

ARBITRI: Coppo Fongoli (Terni), Cini (Perugia) CRONO: Acella (Macerata).

Due su due e il Falconara vola in testa alla classifica

Vittoria sudatissima a Granzette per il Città di Falconara che rimonta al doppio vantaggio delle venete e fa sua la posta in palio dei tre punti e la vetta della classifica di Serie A femminile. Gara avvincente con le padrone di casa ad andare in doppio vantaggio con Da Rocha, staffilata dai 10 metri, e Iturriaga con un missile da posizione angolata, deviato a spiazzare l’incolpevole Dibiase. Sotto di due reti il Falconara riesce ad accorciare con Taty: azione insistita dalla sinistra e gran diagonale che si infila sotto la traversa per il primo gol della brasiliana con la maglia delle Citizens. Nei primi minuti della ripresa il Granzette è costretto a rinunciare a Corin Pascual per infortunio. Subito dopo è la solita Dal’maz a trovare il 2-2 grazie a una grande azione da manuale con partenza da centrocampo, triangolazione e puntata a rete. Al 12’ le Citizens mettono la freccia: splendida azione di Taty che disorienta le avversarie e mette nelle condizioni Pereira di accompagnare in scivolata la rete del 2-3. Le falchette hanno diverse occasioni per andare in doppio vantaggio ma sprecano per poi resistere nell’assalto finale delle padrone di casa. Taty e un’insuperabile Angelica Dibiase coprono tutti gli spazi. Dibiase si supera sulla scatenata Iturriaga e dove non arriva ci pensa la traversa a fermare la sempre insidiosa Da Rocha. “La partita si è dimostrata fin da subito complicata perché il Granzette ha messo in campo una grande energia e questo ci ha portate a essere meno precise del solito e più frettolose in attacco. Questo ha determinato la possibilità per le padrone di casa di andare spesso in contropiede e colpirci. Sotto di due gol è stato tutto più complicato ma non abbiamo mai smesso di crederci. Nella ripresa abbiamo iniziato con più lucidità. L’infortunio di Pascual ha creato problemi alle nostre avversarie e spezzato un po’ il ritmo della gara. Siamo riusciti ad andare avanti e a resistere al loro attacco arrembante: alla fine un risultato davvero importante per noi. Approfitto per fare un augurio di pronto rientro a Corin Pascual” è il commento di mister Neri.

Tabellino
GRANZETTE-CITTÀ DI FALCONARA 2-3 (2-1 p.t.)
GRANZETTE: Famà, Pascual, Iturriaga, Troiano, Da Rocha, Grandi, Singaglia, Costa, Andreasi, Zanetti, Cappelletto, Dos Santos. All. Bassi

CITTÀ DI FALCONARA: Dibiase, Taty, Isa Pereira, Marta, Dal’Maz, Marcelli, Rubal, Nona, Giuliani, Giacobbe, Ferrara, Nicolini. All. Neri

MARCATRICI: 7’15” p.t. Da Rocha (G), 12’49” Iturriaga (G), 18’21” Taty (F), 6’33” s.t. Dal’Maz (F), 12’04” Isa Pereira (F)

AMMONITE: Da Rocha (G)

ARBITRI: Riccardo Davì (Bologna), Alessandro Ghetti (Bologna) CRONO: Michele Ronca (Rovigo).

Distanziati ma felici, il pubblico torna al PalaBadiali e il Falconara si impone sul Cagliari

Pochi, distanziati ma in sicurezza e soprattutto felici. Sono i 192 spettatori che ieri pomeriggio hanno potuto assistere al ritorno del futsal giocato con la prima giornata di Serie A femminile di calcio a 5 al PalaBadiali. Felici per la vittoria rotonda, 3-0, del Città di Falconara contro il Cagliari. Posti prenotati e numerati. All’ingresso ci si misura la temperatura e sulla gradinata si sta distanziati e con la mascherina. Anche giocatrici e arbitri entrano con naso e bocca coperti. Non ci si stringe la mano né all’inizio, né alla fine ma lo spettacolo è quello di sempre. Visto che l’ultima casalinga risale al 16 febbraio ma venne giocata a Chiaravalle per indisponibilità della struttura falconarese, le azzurre mancavano dal PalaBadiali dal 2 febbraio. Quasi nove mesi. Che l’attesa del popolo Citizens fosse a livelli altissimi è evidenziato non solo dalla caccia al posto ma soprattutto dalle quasi 25mila visualizzazioni della diretta streaming sulla pagina Facebook di Pmg Sport. Dal vivo o sui social, tutti ripagati con una bella vittoria e dal rientro in campo, dopo il grave infortunio, del funambolo Nona. Subito in palla, le azzurre sono andate in vantaggio nei primi minuti con Isa Pereira, la più rapida di tutte in mezzo all’area a deviare il corner di Pato alle spalle di Mascia. Poi però le falconaresi, pur mantenendo il pallino del gioco, hanno faticato non poco a raddoppiare a causa, soprattutto, di una prestazione stratosferica di Mascia. Pato e il neoacquisto Marta, bella intesa da subito tra le due, hanno sfidato più volte l’estremo difensore sardo ma non c’è stato nulla da fare. Sotto la doccia in vantaggio di misura, le Citizens hanno subito nella ripresa l’avanzata delle cagliaritane. Dibiase è stata subito costretta a intervenire in uscita su Marchese contrastata da Pato. Subito dopo ci ha provato Taina Santos dalla distanza, palla fuori di poco. In generale, tuttavia, le falchette hanno controllato bene il match con Taty e Pereira dietro a far stare tranquilla Dibiase. Sul fronte opposto la porta invece è stregata. Mascia lavora per due e resiste fino a che non è costretta a uscire per infortunio al termine dell’ennesima sortita falconarese: Pato la dribbla, Taina perfeziona il disimpegno ma nello scontro la numero 1 della Nazionale Italiana è costretta a uscire. La sostituisce Mulas che fa subito capire a tutti di non essere da meno della titolare con due salvataggi sulla solita indiavolata Pato e su Pereira. Contro una porta stregata, serve una magia: se la inventa anche stavolta Pato che, servita da Taty in mezzo all’area, spalle alla porta, alza e gira in mezza rovesciata. Un gol straordinario che fa impazzire il PalaBadiali. Il 3-0 potrebbe arrivare dai piedi dell’ex Marta ma Gasparini salva sulla linea. Gol rinviato solo di pochi minuti perché Pato punisce nei secondi finali il tentativo di portiere di movimento inserito dalle avversarie.