Categoria: news

“Le ragazze con il falco sul cuore”: una mostra fotografica per il CdF

Da venerdì 25 settembre a domenica 4 ottobre, ben 56 foto degli ultimi 4 campionati di Serie A femminile di calcio a 5 del Città di Falconara.
L’entusiasmo del PalaBadiali, le gradinate che esultano, la rete che si gonfia, gioie e dolori, emozioni immortalate dai fotografi, acclamati in tutta Italia come i migliori della Serie A femminile, del circolo Il Diaframma. Saranno esposti scatti di Pasquale Melluso, Ottaviano Lasconi, Francesco Possanzini, Mauro Grilli, Ivo Mariotti, Davide Giacconi, Marco Caponi e Debora Braga.
Taglio del nastro venerdì 25 alle 17.30 alla presenza delle giocatrici che si apprestano a disputare la stagione 2020/2021 dopo lo stop alla competizione dello scorso anno a causa dell’emergenza Covid, quando Sofia Luciani e compagne erano ancora in corsa tra Campionato e Coppa Italia nostra squadra cittadina.
L’evento è organizzato in collaborazione con il Comune di Falconara e il Circolo Diaframma e al taglio del nastro saranno presenti giocatrici e staff tecnico, dirigenti e tifosi.

Falconara, roster completato: l’ultimo tassello è Gioia Marcelli

È Gioia Marcelli il tassello che mancava a mister Massimiliano Neri per completare il roster del Città di Falconara in vista del debutto in questo ottavo campionato consecutivo di Serie A femminile. Classe 2002, andrà a comporre il parco portieri e a difendere la porta Citizens da titolare nel campionato nazionale Under 19 e nella Serie C regionale.
“Sono estremamente felice ed orgogliosa di essere al Città di Falconara – commenta Gioia – Per me è un onore poter allenarmi e giocare con calciatrici di questo livello. Per quanto riguarda il campionato nazionale under 19, sono molto contenta che il città di Falconara abbia deciso di puntare sui giovani allestendo una formazione under 19. Non ho mai partecipato a questo tipo di campionato, ma sarà una bellissima avventura, ne sono certa”.
Gioia viene da Monte Urano e ha esordito in A2 nel 2016 con la maglia del Real Lions, poi divenuto Dorica Torrette con la quale ha disputato lo scorso campionato.
“Sicuramente il divario tra la serie A2 e la serie A è molto alto. Per me è un grande salto, ma darò il massimo per dimostrare a tutti il mio potenziale” promette.
“Gioia – le fa eco il ds Mirco Massa – è l’esempio perfetto di come si possa crescere coniugando lo studio alla passione per lo sport. Studentessa modello, da diversi anni quasi ogni giorno si sobbarca chilometri di treno per allenarsi e giocare. Questa sua determinazione le ha permesso di accorciare le tappe, finendo per giocare la scorsa stagione un campionato di A2 da titolare a soli 17 anni.
Voglio anche togliermi un sassolino: ho saputo che il circondario le ha sconsigliato di venire qui a Falconara, temendo per una sua bruciatura. L’unica cosa che prenderà fuoco è il parquet dalla voglia di futsal che ha questa ragazza. Come già accaduto con Erika Ferrara, far maturare in un ambiente sereno e professionale ragazze giovani accanto a campionesse già affermate, ne accelera solamente la crescita. Chi dice il contrario è invidioso o in malafede”.

Silvia Rubal al CdF, sarà anche allenatrice della formazione u19

Tra campo e panchina, tre campionati in un anno. Sarà un anno davvero impegnativo quello di Silvia Rubal Casas, ultimo arrivo in ordine di tempo al Città di Falconara. La 25enne galiziana, lo scorso anno alla Dorica Torrette, arriva nella rosa del CdF desiderosa di affrontare il salto di categoria.
“Sono molto contenta che il Falconara mi abbia dato questa opportunità, sarà un anno sicuramente impegnativo visto il mio cambio di categoria ma darò di sicuro il mio massimo – commenta a caldo – come società ho sempre notato il grande impegno per la crescita del futsal femminile e come squadra una squadra umile che ogni anno vuole migliorarsi per raggiungere nuovi obiettivi e tutto questo per me è molto importante”.
Non sarà l’unico impegno perché la società di via dello Stadio, complice il ds Mirco Massa che ben la conosce, ha deciso di affidare proprio alla spagnola la panchina del settore giovanile che si prepara ad affrontare sia il campionato nazionale Under 19, sia la Serie C regionale.
“Questo è il mio primo anno alla guida di una squadra di ragazze diciamo “grandi” perché ho sempre allenato bambini dai 3-6 anni, quindi intanto ringrazio anche per questa opportunità che mi farà crescere anche in questo ambito – aggiunge – Io ci metterò tutto il mio impegno insieme allo staff che mi hanno messo a disposizione, avere una squadra di u19 è molto importante perché sono il futuro e per far crescere questo sport bisogna partire proprio da loro”.
Cresciuta calcettisticamente nel Burela, una delle maggiori società di maschile e femminile della Spagna, Silvia Rubal Casas è arrivata in Italia nel 2017 corteggiata dall’Atletico Chiaravalle e portando le rosanero ai playoff di A2. Dopo una breve esperienza a Manfredonia, sempre in A2, è tornata nelle Marche alla Dorica Torrette.
“Silvia – il commento del ds Massa – l’ho voluta fortemente io. Lo scorso anno era con me alla Dorica e ho avuto modo di apprezzarla. Ha voglia di cimentarsi di nuovo con il meglio di questo sport, come quando era in Spagna. Le abbiamo affidato il ruolo di allenatrice delle giovanili perché nella scorsa ha fatto benissimo quando ci si è cimentata. Logicamente deve ancora crescere, ma la voglia di progredire non le manca di certo”.