Altro colpo Falconara: per i portieri Citizens arriva Bombelli

Il Città di Falconara comunica di aver raggiunto un accordo di collaborazione con Fabrizio Bombelli per il ruolo di preparatore dei portieri. Bombelli, 40 anni, arriva dal Kick Off dove è stato per oltre 10 anni. Dalla scorsa stagione fa anche parte dello staff della Nazionale Italiana femminile di calcio a 5. Bombelli affiancherà mister Massimiliano Neri e ritroverà Angelica Dibiase e Lara Brugnoni, i due portieri lo scorso anno in forza al Kick Off, oltre a Giorgia Bernotti. Si tratta dell’ennesima trattativa portata a compimento dal general manager falconarese Lorenzo Mondini.

Iniziata la preparazione atletica delle Citizens

preparazione atletica CDF

Ieri il raduno delle giocatrici al circolo Leopardi dove, ben 24 anni fa, è nato il Città di Falconara. Oggi inizio della preparazione delle Citizens in vista del campionato di Serie A femminile di calcio a 5. Agli ordini di mister Neri e del preparatore atletico Massimo Pistoni, le atlete si sono sottoposte a una prima seduta di test su muscolatura e postura, seguite anche dal fisio Mattia Magistrelli, propedeutica alla fase atletica. Circa due ore di ripresa dopo la pausa estiva per Luciani e compagne, senza sforzare troppo ma con l’obiettivo di arrivare pronti ai primi impegni ufficiali: il 15 settembre la Coppa della Divisione e il 22 la prima di campionato. «Le ragazze hanno risposto bene evidenziando entusiasmo – spiega il preparatore Pistoni – questa prima settimana di lavoro sarà dedicata a capire le potenzialità atletiche di ognuna. Nei prossimi giorni sono previste sedute mattutine di atletica e pomeriggi dedicati alla tattica”.

Conferma nello staff tecnico: Mattia Magistrelli il fisioterapista al seguito della squadra

fisioterapista Mattia Magistrelli

Cuore, grinta, muscoli, tenuta fisica e, quando necessario, velocità nel recupero dagli infortuni. Tra i segreti delle Citizens c’è anche uno staff tecnico di primo ordine nel quale figura anche Mattia Magistrelli. Fisioterapista anconetano di 32 anni, Mattia è discendente di una vera e propria dynasty della massofisioterapia (il nonno Francesco ha seguito Gianni Rivera, Adriano Panatta, Nicola Pietrangeli, Carletto Parola; il padre Patrizio è stato al fianco di Cesare Cremonini, Giulio Scarpati, Marco Storari, Samuele Papi, Ferdinando De Giorgi, Patrick Sumbo Kalambay, Andrea Anastasi, Nicola Caccia, Eddy Baggio e Max Vieri). Magistrelli è arrivato al PalaBadiali lo scorso anno ed è stato confermato anche per il campionato 2019/2020. Gli impegni della Serie A femminile di questa stagione sono tanti: campionato, Coppa Italia e la nuova Coppa della Divisione. “Il mio apporto circa la gestione del recupero dell’atleta è molto importante e di responsabilità – spiega – A mio parere, è indispensabile porre l’atleta nella migliore condizione per affrontare al meglio il momento del trauma o dell’infortunio, situazione che risulta delicata soprattutto nel primo intervento e nel trattamento di recupero. Inoltre, tramite la collaborazione con il resto dello staff, è possibile condurre l’atleta nella fase di riatletizzazione, oltre che nel mantenimento muscolare durante il campionato. Uno stretto rapporto collaborativo con tutto lo staff tecnico è di basilare importanza per avere una squadra al massimo delle potenzialità e per sostenere il duro ritmo cui il campionato ci sottopone”. Per Magistrelli l’incontro con le Citizens ha rappresentato l’esordio nel futsal ma anche nello sport femminile. In precedenza ha seguito soprattutto calcio maschile: Ancona 1905 (in serie D), Dorica Torrette e Castelfrettese. “L’approccio con il Cdf? Posso affermare – racconta – un’esperienza entusiasmante. Passare dal maschile al femminile cambia in parte il modo di rapportarsi con l’atleta, ma con le Citizens è come stare in famiglia. Durante la stagione ci sono state situazioni particolari che hanno richiesto il massimo dell’impegno e della preparazione. Abbiamo affrontato e risolto alcuni delicati infortuni che sono stati gestiti con molta serietà e professionalità da entrambe le parti tramite un’attenta interazione tra staff medico e società. È bello lavorare in un gruppo serio e motivato come quello che ho trovato qui al Città di Falconara, ti dà la possibilità di trovare sempre ulteriori stimoli per migliorare. Ho trovato giocatrici e staff che sanno il fatto loro in termini di Professionalità, con la P maiuscola”. E ora è tempo di ripartire. “Per questa nuova stagione – conclude Magistrelli – sono determinato e motivato a dare il meglio e, in parte, anche emozionato in vista dei nuovi obbiettivi da raggiungere. Sono anche curioso di conoscere le nuove giocatrici. Ringrazio la società per la possibilità e la fiducia, augurandoci di raggiungere gli obbiettivi e di affrontare il campionato al massimo delle nostre capacità”.