Il CDF spaventa la capolista, spettacolo al PalaBadiali: 2-2 contro il Real Statte

Due volte in fuga, due volte riprese. Un punto a testa per Città di Falconara e Real Statte al termine di una gara intensa e giocata fino all’ultimo minuto da entrambe le squadre. Lo spettacolo di Natale va in scena davanti a un PalaBadiali gremito, non prima di aver omaggiato Eliane Dalla Villa, bomber di squadra della scorsa stagione e oggi in rossoblu, con una targa ricordo. Via alle ostilità e subito ritmi altissimi con la capolista Statte che cerca di fare la partita. Dibiase insuperabile: già dal primo minuto alza sopra la traversa il tiro di Boutimah e poi, al 3’30’’ fa un doppio miracolo su Renatinha e sulla successiva ribattuta di Ceci. Minuto 4, occasione ghiotta per le falconaresi con Vieira lanciata a rete ma Margarito chiude spalleggiata da Soldevilla. L’equilibrio va avanti fino al 10’. Guti e Pereira manovrano di prima con Dal’maz, tagliando fuori le avversarie: è proprio la brasiliana che si fa trovare pronta sul secondo palo per spingerla dentro. Galvanizzate dal vantaggio, le falconaresi continuano a spingere. Pereira è ovunque: se c’è da francobollare Renatinha, dietro, o se occorre far ripartire la manovra delle Citizens che chiudono il finale di primo tempo in avanti, nonostante il ko di Nona per infortunio a un ginocchio. La Wizard spagnola esce nel calore dell’abbraccio del PalaBadiali, unito ad applaudire e augurarle una pronta ripresa. Al 18’ sempre Dal’maz si presenta alla porta avversaria ma spara addosso a Margarito. L’occasione più ghiotta per raddoppiare arriva, tuttavia, a 13 secondi dalla sirena. Lancio millimetri di Ciferni per Pereira che in mezzo all’area si libera dell’avversaria e passa in mezzo, tagliando fuori Margarito, per Dal’maz contrastata in modo falloso da Ceci: rigore ed espulsione della numero 11 rossoblu. Ferrara dal dischetto, innervosita dall’arbitro che tarda nel fischiare, spedisce sopra la traversa. E il Falconara non ne approfitta nemmeno nei primi minuti della ripresa in superiorità numerica. Lo Statte resta a galla grazie a Margarito, super dopo un minuto sulla solita Dal’maz, e poi, tornato a ranghi completi, inizia a spingere alla caccia del pareggio. Dibiase ha il suo daffare sulle incursioni rossoblu. Brividi al PalaBadiali quando Soldevilla accarezza la traversa e quando, poco più tardi, Dibiase riesce a chiudere su Mansueto a caccia del gioco di prestigio con il tacco, spalle alla porta. La numero 1 respinge, Ferrara perfeziona il disimpegno. Nonostante la stanchezza si faccia sentire, le pugliesi non demordono e al 15’ riescono ad arrivare al pareggio: Boutimah in area vede rossoblu arrivarle da dietro, servizio di suola per l’accorrente Russo e tiro di prima intenzione a battere l’incolpevole Dibiase. Uno a uno, testa bassa, tutto da rifare. Ed è ancora Dal’maz a esultare. Luciani lancia alla perfezione la brasiliana che anticipa Margarito e riesce a controllare in girata la palla che si è impennata, resistendo al contrasto di Soldevilla. Costretta a rincorrere, lo Statte va con Mansueto quinto di movimento e la pressione in area falconarese si concretizza sulla sfortunata deviazione di Luciani nella propria porta. Con poco più di 2 minuti da giocare, lo Statte tira i remi in barca. Le Citizens hanno l’ultima occasione con Guti ma Margarito in due tempi salva per l’ennesima volta la baracca. Alla sirena è comunque festa grande in casa azzurra per una prestazione di altissimo livello contro la prima della classe e per un 2019 davvero formidabile, conclusosi con il settimo risultato utile consecutivo, la terza piazza in campionato (agganciato il Moltesilvano), i quarti di Coppa della Divisione, il posto da testa di serie in Coppa Italia e un PalaBadiali sempre più pieno in un entusiasmo crescente per questo sport e queste ragazze. “C’è un po’ di rammarico – commenta il capitano Sofia Luciani – perché meritavamo la vittoria. Mercoledì abbiamo fatto una gara bellissima e tosta e non era facile reggere fisicamente contro la prima della classe. La cosa bella di questa squadra è il divertimento, c’è un clima sereno ed è bello lavorare. Per il 2020 vogliamo continuare a far divertire il pubblico: il livello è sempre più alto e la gente è contenta. Proveremo a portare qualche titolo a Falconara perché è giunta l’ora”. Per Isa Pereira “è stata una grande prestazione di squadra, possiamo essere orgogliose di ciò che abbiamo fatto. Siamo entrate in campo con voglia di vincere, il pubblico ci ha sostenute ed è stato fantastico”.

TABELLINO

Città di Falconara 2
Real Statte 2

Città di Falconara: Dibiase, Vieira, Luciani, Nona, Pereira, Guti, Ciferni, Ferrara, Verzulli, Dal’maz, Bernotti, Brugnoni. All. Neri.

Real Statte: Margarito, Soldevilla, Ceci, Boutimah, Renatinha, Russo, Marangione, Violi, Naiara, Mansueto, Gallo, Linzalone. All. Marzella.

Reti: 10’24” p.t. Dal’maz (F); 15′ s.t. Russo (S), 16’30” Dal’maz (F), 17’44” aut. Luciani (S).

Note: ammonite Nona (F), Mansueto (S), Soldevilla (S), Boutimah (S), Renatinha (S); espulsa al 19’47” del p.t. Ceci (S); rigore fallito da Ferrara (F) al 19’47” del p.t.

Arbitri: Massacesi (L’Aquila) e Di Nicola (Pescara). Crono: Spadoni (Ancona).

Il Falconara ai quarti di Coppa, battuto anche il Cagliari

Il Città di Falconara vince 4-2 con il Futsal Femminile Cagliari e si qualifica ai quarti di finale di Coppa della Divisione. Bello spettacolo al PalaBadiali davanti a un discreto pubblico che siede in gradinata nonostante l’inusuale orario infrasettimanale. Una grande prova collettiva di tutte le ragazze di mister Massimiliano Neri, brave a fare la partita nel primo tempo per poi controllare nella ripresa e resistere nei minuti finali. Falconara subito in palla e con un pressing alto che tiene le cagliaritane lontane dalla porta di Dibiase. È subito Luciani ad impegnare in diagonale Mascia, poi Da Rocha ingaggia il duello con Dibiase. Tra le azzurre marchigiane c’è Nona particolarmente ispirata: al 5′ semina il panico nelle retrovie avversarie ma il suo diagonale sfila di un soffio. È il preludio del gol che arriva al 6′ con Luciani che fa correre sulla fascia Isa Pereira, diagonale della portoghese che sulla corsa non lascia scampo a Mascia. Il Cagliari è cliente scomodo e sempre pericoloso. Cely d’astuzia arriva al pari tirando da corner, dopo scambio ravvicinato con Marchese, sfruttando l’indecisione della difesa di casa. Mister Neri fa entrare una Pato Dal’maz indiavolata che mette subito in mostra le sue doti di combattente d’area. Palla per vie centrali da Nona, spalle alla porta e con Marta alle calcagna, la brasiliana si gira e fredda in diagonale Mascia. Falconara che preme sull’acceleratore e in ripartenza allunga. Luciani conquista in difesa e lancia Pato che di prima serve Ferrara sul lato opposto. Mascia esce ma tocca solo e la palla rotola in rete per il 3-1 Falconara. Nella ripresa la stanchezza si fa sentire. Il Città di Falconara abbassa il baricentro e cerca di governare la partita anche se il compito non è affatto facile al cospetto di un Cagliari che le prova davvero tutte. Da Rocha è sempre pericolosa ma spesso imprecisa. Sul fronte opposto Mascia non si fa sorprendere da Dal’maz ben servita di prima intenzione da Vieira. La portierona sarda fa altrettanto buona guardia, aiutata da Cely, sulla girata in area di Pereira. Esce sempre sui piedi della portoghese lanciata in contropiede attorno all’8′ e riesce anche a salvarsi sull’offensiva di Vieira e Dal’maz ma nulla può quando la brasiliana strappa palla e va via di prepotenza a Cely, allarga su Vieira, per poi piazzarsi sul secondo palo, proprio dove Nona ha deciso di invitarla a nozze. A quel punto il Cagliari schiera Gasparini come quinto di movimentoper 10 minuti ad alta intensità. È proprio Gasparini a impegnare Dibiase al 15′. Il portiere falconarese, coperto, la vede all’ultimo ma riesce d’istinto ad alzare sopra la traversa. Il Falconara regge la pressione avversaria. Il Cagliari gli ultimi 4 minuti li gioca anche col patema d’animo di incappare in un tiro libero contro, dopo il quinto fallo accumulato. Tuttavia continua a premere: Marta impegna Dibiase in corner e poi, al 17′, riesce a superarla aggiustando un preciso diagonale di Cely. Cagliari che potrebbe ulteriormente accorciare al 18’21” ma Cely spara sulla traversa il rigore (molto generoso) assegnato per presunto fallo in area di Pereira su Da Rocha. Nulla da fare. Alla sirena è festa per le Citizens che accedono ai quarti di Coppa della Divisione. Venerdì 20 si conoscerà l’avversaria che uscirà dal sorteggio ma intanto, testa per l’ultima di campionato: domenica 22 al PalaBadiali (fischio d’inizio alle 16:00) contro il Real Statte, capolista del campionato.

TABELLINO

Città di Falconara 4
Cagliari 2

Città di Falconara: Dibiase, Pereira, Luciani, Nona, Vieira; Brugnoni, Bernotti, Guti, Ciferni, Verzulli, Ferrara, Dal’maz. All. Neri.

Cagliari: Mascia,  Martin Cortes, Cely, Vargiu, Da Rocha; Corrias, Marta, Gasparini, Bruninha, Marchese, Cuccu, Atzori. All. Marimon.

Reti: 6′ pt Pereira (F), 7’30” Cely (C), 8’40” Dal’maz (F), 11′ Ferrara (F); 8’46” st Pato st (F), 16’46” Marta (C).

Note: ammonite Marta (C) e Cely (C). Rigore sbagliato da Cely (C) al 18’46”.

Le stelle azzurre brillano in Toscana: 7-0 al Florentia. E ora la Coppa della Divisione, mercoledì al PalaBadiali arriva il Cagliari.

Luciani, Vieira, Pato e Ferrara: è un azzurro che vola sui piedi delle bomber falconaresi quello che espugna il PalaIsolotto di Firenze nel secco 7-0 contro il Florentia. Le ragazze di Neri sono alla quinta vittoria consecutiva e confermano la quarta posizione, due punti sopra il Cagliari e uno in meno del Montesilvano, e quanto di buono visto finora in vista del doppio impegno casalingo – Coppa/Campionato – tra mercoledì e domenica prossima al PalaBadiali. Il primo tempo è tutto targato da Vieira. La numero 9 spacca la partita con la doppietta che porta avanti le azzurre marchigiane. Apre dopo due minuti concludendo al meglio uno schema da corner e poco dopo fa altrettanto nel terminare un’azione capolavoro a quattro piedi con Nona, abile a saltare difensore e portiere in uscita prima di appoggiare al centro per l’implacabile compagna. Le Citizens si complicano la vita quando Pascual viene espulsa per proteste. A 4 minuti dal termine del primo tempo c’è da stringere i denti e soffrire fino alla sirena. Isa Pereira e Guti sono un muro e quando questo non basta c’è Dibiase che arriva ovunque per arginare le sortite toscane dalle sue parti. Nella ripresa, ripristinata la parità numerica, il Falconara dilaga. Il 3-0 potrebbe arrivare dai piedi di Pereira su assist di Vieira ma il gol viene annullato perché Bianchi pochi secondi prima ha rimediato una pallonata ed è a terra. Gioco fermo. Citizens allibite ma che non si scompongono e con Sofia Luciani rispondono alla svista nel migliore dei modi: il capitano riceva palla da Nona sulla sinistra, aggira De Camargo e va di potenza con un sinistro che bacia la traversa prima di entrare nel sacco. Nona, ancora lei, parte in percussione in area e conquista il rigore che poi Ferrara trasforma. Passa poco, Luciani concede il bis: palla rubata a centrocampo a Elpidio e via di corsa verso la porta, un passo a saltare anche il portiere Mannucci e voilà, il 5-0 è servito. Gara tutta in discesa. Dal’maz manca ancora all’appello nel tabellino dei marcatori e così si scatena nel finale. Prima coglie un palo clamoroso in diagonale su lancio di Ciferni, poi segna recuperando palla a centrocampo e superando Mannucci in uscita. La numero 99 si ripete poco dopo ribadendo in rete sotto misura un diagonale al volo di Ferrara imbeccata dal corner di Ciferni. Festa azzurra negli spogliatoi ma subito testa al duplice appuntamento casalingo che attende le falchette. Già mercoledì 18, al PalaBadiali con fischio d’inizio alle 14:30, arriverà il Cagliari per il terzo turno di Coppa della Divisione, gara unica ad eliminazione diretta. Domenica 22, invece, sempre al PalaBadiali alle 16:00, va in onda l’ultima giornata del girone di andata della Serie A femminile: il Città di Falconara dovrà vedersela con la capolista Real Statte. Due sfide davvero importanti prima della pausa natalizia e dei futuri impegni per il 2020. “Abbiamo avuto un ottimo approccio con buone trame offensive – commenta mister Neri al termine -. Sul 2-0 abbiamo un po’ rallentato consentendo al Florentia di arrivare alla conclusione ma abbiamo tenuto molto bene anche quando ci siamo trovati in inferiorità numerica. Nel secondo tempo abbiamo amministrato la gara prima finché non sono arrivati i gol che hanno chiuso la partita”.

 

TABELLINO

Futsal Florentia 0
Città di Falconara 7

Florentia: Mannucci, Shai, Perelli, Bianchi, Elpidio, Galluzzi, Grossi, Tanzi, Pocobelli, Broi, Vitale, Guidi. All. Colella

Falconara: Dibiase, Vieira, Luciani, Nona, Pereira, Guti, Pascual, Ciferni, Ferrara, Verzulli, Dal’maz, Brugnoni. All. Neri

Reti:2’03” e 4’30” pt. Vieira (Fa); 6’35” s.t. Luciani (Fa), 9’22” rig. Ferrara (Fa), 11′ Luciani (Fa), 18’31” e 19’17” Dal’maz (Fa).

Note: ammonita Shai; espulsa Pascualal 15’53” per proteste.