Applausi e rimpianti per le Citizens. La final4 di coppa divisione è solo sfiorata

Battute, ma mai domate. Il Città di Falconara esce dalla Coppa della Divisione dopo una battaglia dalle mille emozioni con il Real Statte. Contro la capolista del campionato le Citizens giocano alla pari nonostante le assenze (Nona, in panchina solo per stare vicina alle compagne, e Dal’maz infortunate, Pereira squalificata) e alla fine sarebbe bastato solo un pizzico di cinismo e fortuna in più per riuscire nell’impresa. Come contro il Montesilvano il primo tempo si chiude sullo 0-0, con non poco rammarico: le occasioni più ghiotte per sbloccare il risultato sono tutte per le azzurre. Vieira sfiora più volte il vantaggio ma la porta tarantina resta inviolata, anche grazie alla bravura di Margarito. Dall’altra parte è Renatinha a farsi vedere con due tiri velenosi verso la fine del parziale: Dibiase attenta. Nella ripresa lo Statte parte meglio, pressa molto e passa al 5’ con Mansueto che approfitta del primo pasticcio difensivo dopo una gara pressoché perfetta, dove l’unico neo è stato non segnare. Le falchette non demordono e Pascual pareggia sulla respinta dell’ennesimo tiro parato da Margarito a Vieira, dopo un magistrale recupero di palla da parte di Luciani. Al 12’ arriva addirittura il vantaggio delle Citizens: Lidia Moreira recupera un pallone sull’ultimo difensore e parte in contropiede con Luciani: il duetto vincente che permette al capitano di segnare nonostante l’uscita a valanga dell’inesauribile Margarito. Le speranze Citizens durano poco. Renatihna pareggia subito con una botta dalla distanza. Poco dopo Soldevilla, da posizione decentrata indovina l’angolo giusto e batte Dibiase; quindi Ceci in contropiede porta a 2 le reti di vantaggio. Neri tenta il portiere di movimento e riapre il match grazie a Vieira ma allo scadere, tutte sbilanciate in avanti, le marchigiane vengono punite da Renatinha che fissa il punteggio (poco veritiero) sul 5-3 per le padrone di casa. La durissima settimana delle Citizens si chiuderà domenica in Sardegna contro il Cagliari: oltre a Nona mancherà ancora Dal’maz, ma mister Neri potrà contare di nuovo su Isa Pereira.

TABELLINO

Real Statte 5
Città di Falconara 3

Italcave Real Statte: Margarito, Russo, Soldevilla, Marangione, Puga, Violi, Dos Santos, Gallo, Mansueto, Boutimah, Linzalone, Adamatti. All. Marzella

Falconara: Di Biase, Guti, Pascual, Lidia Moreira, Viera, Luciani, Ciferni, Navaro Saez, Ferrara, Brugnoni, Verzulli.

Reti: 5′ 12”st Mansueto, 7′ 44” Pasqual, 12′ 11” Luciani, 12′ 23” Renatinha, 15′ 29” Soldevilla, 15′ 50” Ceci, 16′ 40” Viera, 19′ 32” Renata.

Note: ammonite Luciani, Boutimah, Nona, Violi, Mansueto, Renatinha, Ferrara, Guti.

Fuori anche Pato e Pereira: contro il Real Statte serve un’impresa

L’infermeria si allunga, Citizens chiamate all’impresa in Puglia. È un Città di Falconara a ranghi ridotti quello che ieri è partito alla volta di Statte per affrontare il Real nei quarti di Coppa della Divisione. Gara secca, oggi alle 17, per cercare il pass per le finali del 22-23 febbraio. Mister Neri dovrà però fare a meno oltre che di Nona, anche di Isa Pereira e Pato Dal’Maz. Il giallo rimediato nel finale di domenica contro il Montesilvano è valso la squalifica per un turno alla portoghese già in diffida. Più complicata la situazione di Pato, uscita per infortunio nel secondo tempo. Gli esami hanno riscontrato una lesione al tendine collaterale: sarà ai box almeno un mese, la diagnosi esatta è attesa per i prossimi giorni. E mentre lo staff sanitario azzurro monitora la situazione, tornando al campo, si tratta di una tegola non da poco per mister Neri per affrontare i prossimi impegni a partire proprio dalla sfida odierna contro la capolista: sulla carta proibitiva ma tutta da giocare se si considera il dna del CDF, storicamente fatto di propensione a rimboccarsi le maniche e lottare fino all’ultimo.

Inizio girone di ritorno amaro per il CDF: vince il Montesilvano in rimonta

Il Città di Falconara cade in casa contro il Montesilvano e, dopo sei risultati utili consecutivi, mastica amaro. Stesso risultato dell’andata 2-4 (e stesse perplessità sull’arbitraggio), pur giocando molto bene nel primo tempo e passando in vantaggio ad avvio di ripresa. Partita equilibrata – da segnalare anche il gol all’esordio per Lidia Moreira – ma che le abruzzesi portano a casa rimanendo concentrate fino alla sirena. Tutto nella ripresa dopo un primo tempo inchiodato sullo zero a zero nonostante ottime occasioni per Lucileia da una parte e per Vieira per le padrone di casa con i palloni che sfilano di un niente. Amparo fa volare Dibiase, Pereira impegna Sestari. Meglio il CdF nel finale con occasioni a ripetizione: la più ghiotta ce l’ha Dal’maz, presa in contro tempo dal gran diagonale di Guti a Sestari battuta. La ripresa s’infiamma dopo appena 33 secondi. Dal’maz scardina il pallone dai piedi di Amparo e serve Luciani che glielo restituisce resistendo al pressing avversario, appoggio laterale per l’accorrente Vieira che non sbaglia e fa esplodere il PalaBadiali. Il Montesilvano accusa, le Citizens approfittano ma Sestari tiene in piedi la baracca: doppia parata su Dal’maz e sulla ribattuta di Luciani, poi su Vieira e infine ancora su Luciani in diagonale. Il Montesilvano resta a galla e pareggia con Belli, abile a girarsi spalle alla porta e colpire in diagonale. Sempre Belli, insidiosa più che mai, subito dopo costringe Dibiase al miracolo. Dal’maz dall’altra parte copia Belli ma senza inquadrare lo specchio. Ma il Montesilvano ormai si è rivitalizzato. Macina e passa in vantaggio al 12′ grazie a una puntata dalla distanza di Amparo. Una manciata di secondi e la portoghese Lidia Moreira battezza il suo esordio con la rete del 2-2 resistendo alla pressione di Amparo in area, su assist al bacio di Luciani. Ma il Montesilvano non è cliente che si arrende e sa fare malissimo. Da palla inattiva, e su questo bisognerà lavorare, arrivano i successivi gol di Belli e di Amparo che fanno prendere il largo alle abruzzesi. Il forcing finale delle falchette, con Pereira quinta di movimento, non inverte la rotta. Non c’è tempo né di rammaricarsi, né di riposare perché mercoledì 22 si torna già in campo per la Coppa della Divisione. Partita da dentro o fuori in Puglia contro il Real Statte per cercare l’accesso alla Final Four prevista per il 22 e 23 febbraio.

TABELLINO

Città di Falconara 2
Montesilvano 4

Città di Falconara: Dibiase, Vieira, Luciani, Pereira, Dal’maz, Guti, Pascual, Moreira, Ciferni, Ferrara, Verzulli, Brugnoni. All. Neri

Montesilvano: Sestari, Amparo, Lucileia, Borges, Ortega, D’Incecco, Santini, Diodato, Vianale, Xhaxho, Belli, Antonaci. All. Di Pietro

Reti: 0’33” s.t. Vieira (F), 5’05” Belli (M), 12’33” Amparo (M), 12’56” Moreira (F), 13’36” Belli (M), 15’28” Amparo (M)

Note: ammonite Xhaxho (M), Luciani (F), Ortega (M), D’Incecco (M), Pereira (F).